SUCCESSIONI IMMOBILIARI

Successioni

SUCCESSIONI IMMOBILIARI

DEFINIZIONE DI SUCCESSIONE IN AMBITO GIURIDICO

Alla morte di una persona alcuni obblighi e diritti si estinguono altri si trasmettono ai suoi successori. Appunto, con la successione si designa il fenomeno del subentrare di un soggetto ad un altro, nella titolarità di uno o più diritti, l’insieme dei quali prende il nome di asse/patrimonio/eredità.

SUCCESSIONE UNIVERSALE E PARTICOLARE

In base alle posizioni giuridiche trasferite ad altri soggetti, si ha successione a titolo:
A) Universale: nella quale una persona (erede) acquista tutti diritto ed obblighi del defunto o subentra in una quota degli stessi (coerede). Erede e coerede succedono oltre che nei rapporti attivi anche nei debiti del defunto.
B) Particolare: quando una persona (legatario) acquista uno o più diritti od obblighi determinati. Il legatario (istituito nel testamento) non risponde dei debiti del defunto.

TIPI DI SUCCESSIONE

La successione può essere di 3 tipi:
1) Legittima, avviene quando il de cuius non ha lasciato testamento o quando i chiamati al testamento rifiutano. Quindi l’asse ereditario viene trasferito agli eredi legittimi secondo il grado di parentela del de cuius;
2) Testamentaria, il testamento è un atto volontario e revocabile contenente le disposizioni del de cuius per l’attribuzione del patrimonmio o parte di esso secondo quote da lui liberamente espresse;
3) Necessaria, si ricorre ad essa ogni volta che il de cuius abbia disposto dei propri beni mediante testamento o donazioni fatte in vita oltre i limiti della quota disponibile, sottraendo una parte di quota ai legittimari.

ITER DA SEGUIRE

Il lavoro verrà svolto con le seguenti modalità:
I) Visure catastali a nome del “de cuius”;
II) Redazione della denuncia di successione sulla modulistica ministeriale compresi gli allegati previsti per legge;
III) Dichiarazione “prima casa” di entrambi o di un solo erede;
IV) Predisposizione del modello di versamento da effettuare con allegato prospetto di calcolo (con verifica preliminare dell’Agenzia delle Entrate);
V) Consegna della documentazione presso l’Agenzia delle Entrate (con delega) e acquisizione di una copia timbrata per ciascun erede,oltre alla copia da allegare alla voltura;
VI) Redazione di”voltura in catastale fabbricati”;
VII) Consegna della “voltura” in catasto;
VIII) Visura catastale aggiornata per singolo erede